Twitter censura i messaggi: ecco come aggirare la blacklist

Qualche giorno fa vi avevo annunciato con un Tweet che Twitter stesso, a seguito di un cambio di policy, avrebbe iniziato a censurare messaggi ritenuti “illegali” nel paese dell’utilizzatore del servizio. La cosa non è piaciuta molto al popolo del web che in men che non si dica ha organizzato uno “sciopero” il 28 Gennaio dal risultato fallimentare.

Nessuno avrebbe dovuto utilizzare Twitter per protesta ma alla fine tutti hanno continuato a cinguettare come sempre… forse sarebbe stato piu’ efficace protestare cinguettando il doppio, il triplo del normale e tentare di mandare down i server del social network a 140 caratteri. Vabbè.

Tralasciando questi aspetti “politici” passiamo alla fase “pratica”. Devi sapere che se scrivi un messaggio pubblico su Twitter e il governo della tua nazione lo ritiene sgradito, vieni avvisato della cosa e il messaggio sarà oscurato in quel paese, mentre rimarrà disponibile nel resto del mondo. Questa cosa può accadere anche automaticamente se scrivi delle parole che il tuo paese ha deciso di censurare su Twitter e che ha inserito nella blacklist.

Per aggirare l’ostacolo, almeno in parte, puoi sfruttare la possibilità di cambiare la nazione d’appartenenza direttamente tra le impostazioni collegandoti a questa pagina https://twitter.com/settings/account (non mettere Worldwide altrimenti verrà ricavato il tuo indirizzo IP per stabilire da dove ti stai collegando).

Per fare un esempio, se sei Italiano e scrivi un messaggio “censurabile” dal governo Italiano, vieni avvisato della cosa. Nessuno in Italia potrà leggere il tuo Tweet, tu incluso (leggerai un triste Tweet withheld), mentre sarà visibile negli altri paesi. Se invece lo stesso messaggio lo scrivi impostando una nazione differente, potrai leggere il tuo messaggio. Tuttavia chi ha impostato come paese d’appartenenza l’Italia non potrà vederlo.


In evidenza
imessage

Le 5 differenze tra WhatsApp e Facebook Messenger

Almeno 2 non le sai, scommettiamo? Clicca sul titolo per leggerle qui su FedeMarkez

Chiudi